Categoria: Approfondimenti

photo-1518650806754-d6fc7bb5b5c8

La prospettiva di Polonio

Susanna Basso, oltre a tradurre Alice Munro, Julian Barnes, Ian McEwan e tanti altri, ha anche dato voce al premio Nobel Kazuo Ishiguro. Durante gli incontri del ciclo L’Autore Invisibile del Salone del Libro di Torino 2018, Basso ha tenuto una lezione su cosa significa tradurre Ishiguro e osservare il...

Di Susanna Basso / 22 maggio 2018
photo-1509004584412-2ded8cbfb599

Nel silenzio avverrà la creazione

Hotel Silence di Auður Ava Ólafsdóttir è entrato nella cinquina finalista del Premio Strega Europeo 2018. Per festeggiare l'autrice e il premio, pubblichiamo una riflessione di Ólafsdóttir sulla genesi del romanzo, ispirazione, lingua, scrittura.

Di Auður Ava Ólafsdóttir / 10 aprile 2018
photo-1507415492521-917f60c93bfe

Perché tutti parlano di Parlarne tra amici

Il racconto perfetto della generazione millennial? O una storia universale di relazioni complicate? Uno squisito elogio dell’arte della conversazione? Un modernissimo romanzo all’antica? Ecco quello che se ne scrive in giro e perché tutti parlano di Parlarne tra amici.

Di Redazione / 2 marzo 2018
IMG-5035

Viaggio a Archer City

Tra diner malinconici, cinema nel deserto e romantiche librerie dell'usato: un viaggio fisico e sentimentale nel Texas di McMurtry e McCarthy.

Di Marta Ciccolari Micaldi / 11 gennaio 2018
photo-1469724053707-ca040f6b8a7e

Sui sentieri di Lonesome Dove

Il 1985 è stato un anno fondamentale per la letteratura americana: tra gli altri, uscirono a distanza di poche settimane anche due tra i più importanti romanzi western mai scritti, Meridiano di sangue di Cormac McCarthy e Lonesome Dove di Larry McMurtry.

Di Tommaso Pincio / 29 dicembre 2017
86DE7986-5B33-463A-BF79-572DB8037CB4

Philip Roth: «Il romanzo non è morto»

La fine della scrittura e la sopravvivenza della lettura, anche in quello che Bellow definiva «l'inferno della stupidità». E poi l'America di Trump, la forza del romanzo, la creatività: una lunga conversazione con Philip Roth.

Di Dario Olivero / 11 dicembre 2017
22196474_1932613083432287_1573368658847519668_n

Il premio Nobel a Kazuo Ishiguro!

Il 5 ottobre 2017 Kazuo Ishiguro è stato insignito del premio Nobel per la letteratura con la seguente motivazione: «in romanzi di grande potenza emotiva, ha svelato l'abisso che si spalanca sotto l'illusorietà del nostro legame col mondo».

Di Redazione / 9 ottobre 2017
hamidexit

«Tu dove vorresti andare?»

Exit West di Mohsin Hamid si conferma una dei libri più importanti dell'anno e sta generando anche in Italia una serie di riflessioni molto interessanti. Ne riportiamo alcune da cui partire per ulteriori approfondimenti.

Di Redazione / 1 luglio 2017
johnson_05

Ricordando Denis Johnson

Mercoledì 24 maggio è morto Denis Johnson, uno dei maggiori scrittori americani degli ultimi decenni, autore di capolavori come Angeli, il suo esordio nella narrativa, Jesus’ Son, Albero di fumo e Mostri che ridono.

Di Redazione / 28 maggio 2017
Autosave-File vom d-lab2/3 der AgfaPhoto GmbH

Effetto terzo

Tradurre Il ritorno di Hisham Matar ha significato per Anna Nadotti prestare l'orecchio, prima ancora che le parole, alle voci che intrecciano il racconto di una famiglia e di una nazione.

Di Anna Nadotti / 28 aprile 2017
mehta1

La vita segreta delle città

«Non si può impedire alla gente di varcare confini tracciati dall’uomo piú di quanto lo si possa impedire agli uccelli o alle nuvole». Sono tempi di grandi cambiamenti: Suketu Mehta può essere la guida giusta per orientarsi.

Di Suketu Mehta / 1 febbraio 2017
barnes-evi2

La passione di Šostakovič secondo Barnes

Dmitrij Sostakovic ha gia riscosso successi in patria e in mezzo mondo quando il compagno Stalin in persona emette l'inappellabile condanna: la sua non è musica, è solo caos. La «passione» di Šostakovič raccontata da Julian Barnes è il conflitto eterno tra un coraggio irragionevole, clamoroso e concentrato, e uno...

Di Marco Ravasini / 11 novembre 2016