Categoria: Extra

developing-stories-michael-franksbig

Storie analogiche

Tra le colline verdeggianti di Laurel Canyon a Hollywood, passando per il giardino di Greenvalley Road e le stanze dei Formidabili Frank: Michael Frank ci fa dare una sbirciatina a luoghi e oggetti di una famiglia, la sua, ingarbugliata e fuori dal comune. Un inedito viaggio fotografico attraverso degli scatti...

Di Michael Frank / 4 luglio 2018
IMG_6889

Tanti auguri Ian!

Evoca funivie e squali, Peter Pan ed esami di maturità. Ian McEwan compie settant’anni e, per festeggiare la sua inesauribile fantasia e augurare e a lui e a tutti noi cento di questi giorni, alcuni lettori speciali attingono ai loro ricordi.

Di Redazione / 21 giugno 2018
photo-1440624949267-b8aa7b7293a4

Morte di una falena

Il 28 marzo 1941 morì, lasciandosi annegare nel fiume Ouse, Virginia Woolf. Morte di una falena è molto probabilmente l'ultimo testo scritto da Woolf – prima della sua ultima lettera al marito. L'ha tradotto per noi Anna Nadotti che firma anche una nota.

Di Virginia Woolf / 28 marzo 2018
borne03

Nei mondi di Borne e VanderMeer

Borne di Jeff VanderMeer è stato accolto come uno dei romanzi più visionari e innovativi di questi anni «mutanti». Capace, attraverso il fantastico, di raccontare davvero il presente.

Di Redazione / 19 febbraio 2018
lappin

Spigoli

L'autrice di In che lingua sogno? svela tutta la verità su una delle donne più forti che abbia mai conosciuto: sua madre.

Di Elena Lappin / 6 marzo 2017
lappin-evidenza

Non puoi scrivere se perdi la tua lingua

Tutti gli scrittori espatriati hanno una storia da raccontare su come hanno trovato casa in una lingua straniera. Elena Lappin di «case», di lingue, ne ha dovute cambiare più di una: solo per scoprire che l'ultima, l'inglese, gli era molto più familiare di quanto potesse mai immaginare.

Di Elena Lappin / 22 febbraio 2017
rapsodie-evidenza

Rapsodie francesi

Una lettera che arriva con trentatre anni di ritardo, una band da rimettere insieme, Parigi e amori che non sbiadiscono: una nuova storia da Antoine Laurain.

Di Antoine Laurain / 13 febbraio 2017
mehta1

La vita segreta delle città

«Non si può impedire alla gente di varcare confini tracciati dall’uomo piú di quanto lo si possa impedire agli uccelli o alle nuvole». Sono tempi di grandi cambiamenti: Suketu Mehta può essere la guida giusta per orientarsi.

Di Suketu Mehta / 1 febbraio 2017
eveidenza-hamid

In forma con Murakami

«Avevo bisogno di sbloccarmi. E, avvicinandomi ai quarant’anni, avevo ormai esaurito tutti i soliti trucchi usati dagli scrittori per scrollarsi di dosso la routine: viaggiare con sostanze chimiche, spezzarsi il cuore, cambiare continente, sposarsi, fare un figlio, mollare il lavoro, eccetera. Ero disperato. Cosí ho cominciato a camminare».

Di Mohsin Hamid / 21 settembre 2016
eveidenza-hemon-mig

Il letale trattamento dei rifugiati in Europa

Chiudere la porta in faccia ai migranti vuole dire chiudere la porta in faccia al futuro. Una riflessione dell'autore del Progetto Lazarus .

Di Aleksandar Hemon / 19 maggio 2016
revelli-evidenza

Via da Montefeltro

Pochi metri di distanza in una strada possono dividere i mondi lontanissimi di un paese che cambia. Come a Torino, in via da Montefeltro: dove pochi metri separano una fabbrica dismessa dai laboratori dove si progetta il futuro.

Di Marco Revelli / 13 maggio 2016
macdonald-evidenza

Il cigno

La malinconia di un fiume in inverno e un cigno silenzioso. Un racconto inedito dall'autrice di Io e Mabel.

Di Helen Macdonald / 9 marzo 2016