Tag: Anna Nadotti

photo-1440624949267-b8aa7b7293a4

Morte di una falena

Il 28 marzo 1941 morì, lasciandosi annegare nel fiume Ouse, Virginia Woolf. Morte di una falena è molto probabilmente l'ultimo testo scritto da Woolf – prima della sua ultima lettera al marito. L'ha tradotto per noi Anna Nadotti che firma anche una nota.

Di Virginia Woolf / 28 marzo 2018
Gosia Turzeniecka, Coppia, acquerello su carta, 2005

La parola torna al corpo

La scrittura: una ricerca instancabile, una rinuncia impossibile. Arlene Heyman e il percorso eccezionale che l'ha portata a Il buon vecchio sesso fa paura. Da Malamud a Roth, dall'analisi a #MeToo, la psicoanalista e scrittrice si racconta a Leonetta Bentivoglio. Senza censura.

Di Leonetta Bentivoglio / 14 marzo 2018
Autosave-File vom d-lab2/3 der AgfaPhoto GmbH

Effetto terzo

Tradurre Il ritorno di Hisham Matar ha significato per Anna Nadotti prestare l'orecchio, prima ancora che le parole, alle voci che intrecciano il racconto di una famiglia e di una nazione.

Di Anna Nadotti / 28 aprile 2017
sfondo

I libri di aprile

Il nuovo libro di Mohsin Hamid, Exit West, è stato accolto come uno dei libri più importanti dell'anno, «una road map per il futuro». Ma tra streghe ragazzine, artisti vittoriani e dittatori da operetta, sono tante le novità tra i libri di aprile.

Di Redazione / 5 aprile 2017
mrkm-evidenza

Il campo lontano

I libri sono tavole apparecchiate per molti commensali. Tradurre e ritradurre, il sedimentarsi della memoria e la scelta delle parole, la minaccia e la seduzione delle icone: uno sguardo sul «campo lontano».

Di Anna Nadotti e Chiara Valerio / 2 febbraio 2016