Gli anni Settanta sono ancora ostaggio di amnesie. Intervista a Miguel Gotor

Gli anni Settanta sono stati un decennio decisivo per il Novecento. Sono passati appena cinquant'anni e Miguel Gotor nel suo libro «Generazione Settanta» li ripercorre con scrupolo e precisione, perché è necessario il metodo dello storico per curare le ferite del nostro passato recente.

Leggi di più
Leggere il presente

Lo schwa è reazionario? Intervista ad Andrea De Benedetti

Il suo libro contro l’introduzione del suono schwa nella lingua italiana per superare il binarismo di genere ha suscitato polemiche e quindi ecco tre domande per il linguista che propone di trovare strade più eque per la questione delle discriminazioni di genere all’interno della nostra lingua.

Leggi di più
Leggere il presente

Salire in montagna, la migrazione verticale. Intervista a Luca Mercalli

Fa caldo e siamo arrivati a un punto di non ritorno: è ora di salire in montagna per sfuggire al riscaldamento climatico che in questi mesi estivi ci sta facendo impazzire. Luca Mercalli nel suo libro «Salire in montagna» racconta la sua esperienza personale e tira le somme di un fenomeno sempre più concreto, ovvero la migrazione verticale, che non è una solo una fuga dalle città roventi ma si tratta di un vero e proprio cambio di vita permanente.

Leggi di più
Narrativa straniera e Frontiere

Per Bulli

Un ricordo di Abraham B. Yehoshua (1936-2022).

Leggi di più
Narrativa straniera e Frontiere

La cucina inglese di Miss Eliza

Miss Eliza Acton voleva scrivere poesie, ma nella società vittoriana la poesia «non si addiceva alle donne». Il suo editore le consigliò di dedicarsi alla cucina e lei confezionò un libro di ricette di enorme successo.
Annabel Abbs ci racconta i retroscena, tra poesia e ricordi di famiglia, del suo nuovo romanzo ispirato alla vera storia di Eliza Acton, l’autrice che rivoluzionò la letteratura culinaria.

Leggi di più
Quanti

La rivoluzione è in pausa

A un certo punto degli ultimi vent’anni, nelle nostre città come nelle nostre vite si è prodotto un baratto: tra mistero e prevedibilità, tra riconoscimento (uno stile di vita cosmopolita e urbano) e diseguaglianza (uno stile che sempre meno persone potevano permettersi). Il senso da dare a questo baratto – subíto da alcuni, cercato da altri – lo decide chi ne racconta la storia.
Un estratto da La rivoluzione è in pausa di Vincenzo Latronico.

Leggi di più
Quanti

I Quanti al Salone di Torino 2022

Gli eventi dei Quanti al Salone del libro di Torino 2022: una serata quantica.

Leggi di più

«Celati è rimasto come Pinocchio: indisciplinato, bizzoso, imprevedibile. Un eterno ragazzo»

Marco Belpoliti