Categoria: Recensioni

cover

Che mistero, la fede degli altri!

Un capo spirituale che cammina scalzo e allude alla violenza. Due studenti che, per ragioni opposte, si macchiano di sangue. Gli incendiari di R. O. Kwon indaga il desiderio di assoluto, più che mai esplosivo in una società secolarizzata.

Di Martino Gozzi / 5 febbraio 2020
photo-1524311583145-d5593bd3502a

Una biblioteca è un’autobiografia

«Se ogni biblioteca è autobiografica, imballarla è un po’ come redigere il necrologio di se stessi», scrive Alberto Manguel. E ne ha avuta piena consapevolezza quando, a causa di un trasloco, è stato costretto a «ridimensionare» la sua biblioteca personale di oltre 35.000 volumi: la recensione è di Lina Bolzoni.

Di Lina Bolzoni / 7 gennaio 2019
IMG-4795

Dalla teoria alla pratica della vita

Frances ha eretto muri altissimi per proteggersi dalle sue insicurezze, anche agli occhi della brillante Bobbi, ex amante e migliore amica: ma tutti i muri sono fatti per crollare. Parlarne tra amici «coglie l'attimo in cui siamo passati, quasi all'improvviso, dalla teoria alla pratica dell'esistenza», scrive Paolo Giordano.

Di Paolo Giordano / 15 febbraio 2018
photo-1469724053707-ca040f6b8a7e

Sui sentieri di Lonesome Dove

Il 1985 è stato un anno fondamentale per la letteratura americana: tra gli altri, uscirono a distanza di poche settimane anche due tra i più importanti romanzi western mai scritti, Meridiano di sangue di Cormac McCarthy e Lonesome Dove di Larry McMurtry.

Di Tommaso Pincio / 29 dicembre 2017
matar-evid

Il ritorno

Come si sopravvive a una scomparsa così crudele da non concedere nessuna certezza? Ne Il ritorno Hisham Matar ci ricorda che, al suo meglio, l’arte di raccontare non è solo fonte d’incanto: è anche uno dei luoghi più sicuri in cui trovare consolazione.

Di Livia Manera / 21 marzo 2017
delillo-rassegna-ev

DeLillo, Italia

La pubblicazione italiana di Zero K ha innescato una serie impressionante di reazioni critiche. Non solo recensioni e interviste, ma anche i più vari approfondimenti che, a partire da Zero K, riportano a tutta la produzione di Don DeLillo e alla sua centralità nella riflessione sul contemporaneo.

Di Redazione / 2 novembre 2016
strout-benini

Di madre in figlia

Quando la vecchia vita torna e chiama, torna per chiederti chi sei diventata e anche chi ti credi di essere, torna e porta con sé un’angoscia, un’idea di buio, in quel momento non si può più scappare. Lo sa bene Lucy Barton.

Di Annalena Benini / 30 aprile 2016
far-evidenza

Una biancaneve nera

Helen Oyeyemi impasta con il lievito delle fiabe la nuova letteratura africana, quella di chi si è allontanato dall'Africa. Da Cole a Adichie e ora Oyeyemi, è la generazione che sta rifondando il racconto di un continente.

Di Daniela Fargione / 20 aprile 2016
Durastanti-evidenza

Dimentica la fiaba

La magia e la storia, l'identità e il cambiamento: da Boy, Snow, Bird a Beyoncé.

Di Claudia Durastanti / 24 marzo 2016
moyan-evidenza

Lo stato dell’ebbrezza

I bambini, se li si vuole mangiare, bisogna saperli cucinare! Su Mo Yan e Il paese dell'alcol.

Di Andrea Mattacheo / 17 marzo 2016
evidenza-oyeyemi

I fantasmi sono di casa negli specchi

Il riflesso dell'identità e lo sguardo dell'altro. Attraversando Boy, Snow, Bird di Helen Oyeyemi.

Di Anna Nadotti / 10 febbraio 2016
mabel-img-evidenza

C’è solo il momento

Io e Mabel è il racconto di una donna e del suo astore, ma ci dice qualcosa anche del nostro modo di cercare un significato nelle storie vere.

Di Vincenzo Latronico / 26 gennaio 2016